fbpx
a

Aperiri vivendum has in. Eu fabellas deseruisse mea, hinc solum tractatos vim ad, ut quem voluptua nam. Ei graeci oblique perci.

Recent Posts

    Sorry, no posts matched your criteria.

La corsa che non c’è, o forse sì

Il 25 novembre cade la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in occasione della quale, da ben 5 anni, organizziamo WE RUN Libere di correre.

WE RUN Libere di correre è una corsa/camminata non competitiva a scopo benefico, una raccolta fondi a sostegno di realtà che aiutano donne in difficoltà. Sono donne che hanno scelto con coraggio di riprendere in mano la propria vita e di allontanarsi da un compagno che nega loro ogni libertà, trattandole come oggetti da possedere.

Questa manifestazione ci ha permesso di donare oltre 19.000 Euro a sostegno di progetti concreti in favore delle donne, coinvolgendo migliaia di persone. Non si è fermata neanche nel 2020, quando la pandemia ci ha chiuso in casa. Anzi, ha preso il volo da Verona e in modalità virtuale ha abbracciato tutta l’Italia. La risposta delle persone è stata travolgente, regalandoci emozioni e tanto entusiasmo. E proprio da quell’onda, di anno in anno, prendiamo energie per organizzare una nuova edizione.

Ma, c’è un ma

Se ci segui forse ci conosci già, oppure la curiosità ti ha portato su questa pagina. 

Siamo Anna, Angelo ed Elen, fondatori e membri del consiglio direttivo di Angels in Run, un’associazione piccola ma dal cuore grande e con due obiettivi: 

  • correre/camminare coinvolgendo chiunque, ma soprattutto donne che fanno fatica a ritagliarsi uno spazio per sè 
  • dare visibilità a una causa, quella per l‘eliminazione della violenza sulle donne, a cui teniamo molto. 

Nel tempo il Covid ha lasciato qualche segno anche su di noi. Fortunatamente stiamo tutti bene, ma gli impegni sono aumentati, la nostre vite sono cambiate ed è arrivata molta incertezza. WE RUN Libere di correre è una manifestazione che richiede molta dedizione e precisione per funzionare; oltre alle competenze, serve tanto tempo e noi tre siamo “solo” dei volontari che nella vita si occupano di tutt’altro.

In genere iniziamo a lavorare all’evento in primavera per arrivare pronti a novembre. Fra permessi, coinvolgimento di sponsor, volontari, autorizzazioni, piano sicurezza, percorsi, vigili, polizia, burocrazia, modulistica e comunicazione, sono davvero tante le cose da fare. E noi ci teniamo che tutto sia fatto nel migliore dei modi (chi partecipa ce lo dice sempre) e soprattutto nel pieno rispetto delle regole, perché il rispetto per noi è una priorità. A evento concluso ci sono poi da seguire le pratiche fiscali. Già perché solo in pochi lo sanno, ma fare del bene e donare non è esentasse.

Ora, come se non bastasse le cose si sono complicate – e non di poco – con la pandemia e le sue regole in continua evoluzione. Ci attendeva un autunno pieno di incognite. 

La verità è che in primavera non abbiamo trovato le forze per rimettere in piedi tutto. Usciti stremati dal 2020 era difficile scommettere sul risultato di una futura edizione e ancor più difficile prendersi dei rischi con le nostre sole forze.

Siamo arrivati ad oggi e WE RUN Libere di correre, nella sua veste classica, quest’anno non ci sarà. Però non potevamo dimenticare il 25 novembre e tutto ciò che rappresenta per noi e per le donne là fuori. Lo sapevi che nel 2021 ogni 3 giorni una donna è stata uccisa per mano di un uomo? Non possiamo far finta di niente. 

Ed è qui che abbiamo bisogno del tuo aiuto. 

Dal 21 al 28 novembre unisciti a noi e fai sentire la tua voce

Come? Scarica gratuitamente il nostro pettorale. Personalizzalo come vuoi: puoi scrivere il tuo nome, fare un disegno (coinvolgi anche figli e nipoti) ispirandoti a quelli meravigliosi dell’anno scorso, metterci una frase di sostegno e di incoraggiamento, segnare il numero del centro antiviolenza della tua città. Insomma aiutaci a donare speranza e fai sentire che tu ci sei! 

Poi, dal 21 al 28 novembre, hai una settimana di tempo per fare movimento: corri, cammina, pedala, passeggia, ma ricordati di farti un selfie col pettorale e di postarlo su Facebook o Instagram usando gli hashtag ufficiali #werunliberedicorrere #piùlucealledonne e taggando Angels in Run (è semplice, basta digitare @angeslsinrun mentre scrivi il tuo post).

Se hai una gara, oltre al pettorale ufficiale, usa anche il nostro. Te lo abbiamo già detto che è per una buona causa? Metti le ali e unisciti a noi!