fbpx
a

Aperiri vivendum has in. Eu fabellas deseruisse mea, hinc solum tractatos vim ad, ut quem voluptua nam. Ei graeci oblique perci.

Recent Posts

    Sorry, no posts matched your criteria.

Anno nuovo, meno colesterolo

Durante le festività natalizie non mancano certo le occasioni per concedersi qualche trasgressione. Lauti pranzi degni di un faraone e brindisi uno in fila all’altro sono consolatori per lo spirito, ma un bel salasso per il fisico. Soprattutto se lo stile di vita tende al sedentario. Se volete iniziare l’anno coi buoni propositi, partite con delle analisi del sangue complete così da fare un bel punto della situazione. Occhio in particolare al colesterolo, un componente del sangue molto importante che assolve a molte funzioni. Da un lato contribuisce a creare la membrana delle cellule e del rivestimento di mielina che ricopre i nervi, dall’altro è alla base della formazione dei sali biliari, della vitamina D e di molti ormoni.

Il colesterolo si differenzia in due modi: quello ‘buono’ legato alle proteine HDL e quello ‘cattivo’ trasportato dalle proteine LDL. Inutile dire che il secondo è quello più pericoloso perché se troppo elevato crea non pochi problemi al nostro sistema cardiovascolare. In altre parole se avete a “cuore” la vostra salute meglio assicurarvi che il valore del colesterolo cattivo sia sotto controllo. Stando alla Società Europea dell’Aterosclerosi i valori medi ottimali di colesterolo nel sangue devono essere inferiori a 200 mg/100 mL per l’adulto e inferiori a 160 mg/100 mL per i bambini.

 

Giusto per darvi qualche dato, nei paesi occidentali la prima causa di morte è da attribuire a malattie cardiovascolari. In Italia parliamo del 44% dei decessi.

 

Ma cosa significa soffrire di ipercolesterolemia? In poche parole vuol dire che il colesterolo si deposita sulle pareti delle arterie, che perdono elasticità, si restringono rendendo più difficile il passaggio del sangue e dei suoi nutrienti.

E quindi cosa fare?

Se vi ritrovate a combattere contro il colesterolo in eccesso il primo passo da fare è portare del movimento nella vostra vita. No, non parliamo della  movida, ma di sport, sane camminate all’aperto e perché no, anche qualche corsetta. Poi iniziate a ridurre l’uso di alcolici, dolci e se possibile dite addio alla sigaretta.

Cercate un aiutino? Iniziate dalla natura.

Prima di iniziate con cure farmacologiche provate a sondare col vostro medico se potete attingere a terapie basate su componenti naturali. Insomma i vecchi rimedi della nonna, come ad esempio il bergamotto (Citrus bergamia Risso) che pare sia un toccasana per regolare il metabolismo, oppure il riso rosso fermentato (in arte Monascus purpureus) che aumenta i livelli del colesterolo buono (HDL) e contrasta l’ipercolesterolemia.

Sono prodotti che trovate facilmente in commercio, come ad esempio quelli di Specchiasol.

 

Che dite, vi abbiamo convinto? Dai, siamo a fine anno, perciò chiudiamo un occhio. Vi concediamo le ultime abbuffate, poi ci diamo un taglio e tutti con gli Angels a camminare e correre per tornare in super forma!